· 

La gestione psicologica dell'emergenza coronavirus

La gestione psicologica dell'emergenza coronavirus

Il coronavirus può avere anche delle ripercussioni sul benessere psicologico ed essere motivo di ansia, depressione, disturbi del sonno, etc. Il sospetto che una persona cara sia stata contagiata e la paura della malattia può avere rilevanti percussioni sulla psiche. Senza contare le limitazioni di movimento che si sono rese necessarie allo scopo di fermare la diffusone del contagio da COVID-19.


La labilità emotiva, gli sbalzi d’umore possono essere normali nelle situazioni di crisi, si può passare dalla percezione di impotenza, vuoto e perdita di senso, all’ansia fino alla rabbia.  Informarsi regolarmente attraverso fonti attendibili può produrre sicurezza, d’altra parte una una ricerca compulsiva di informazioni potrebbe invece alimentare l’ansia. Parimenti,  può essere importante rimandare decisioni importanti perché il rischio sarebbe di farlo in balia delle emozioni e non perché è davvero quello che si desidera.

Raccomandabile è continuare ad avere cura delle relazioni attraverso il telefono, le chat e le videochiamate. Il condividere le preoccupazioni con parenti, colleghi  e amici può aiutare a superare il momento, ma il tema coronavirus non dovrebbe però essere l’unico argomenti di discussione. Non solo noi ma anche l’interlocutore potrebbe avvertire stress e ansia a parlare di questo tema; potrebbe essere meglio allora cercare delle distrazioni, condurre conversazioni anche su altri temi, dedicarsi alla lettura, al bricolage e ad altri hobbies.


Rispetto ad una mente che comincia a divagare e ad imbattersi in preoccupazioni o pensieri catastrofizzanti riguardo il futuro, una possibilità è quella di ancorarsi al momento presente ad es. attraverso la pratica della meditazione e la mindfulness. In questi momenti potrebbe essere vantaggioso recuperare una centratura in sé stessi, avere consapevolezza di cosa è importante per noi, ad es. chi vogliamo essere come partner, padre, figlio… Attivate le vostre risorse:  fate cose che vi facciano coraggio, ad esempio riflettete su cosa potrebbe tranquillizare voi stessi e la vostra famiglia e dare sicurezza, come: “noi possiamo affrontare la situazione insieme”.

 

Auspicabile è anche cercate di rimanere attivi, quindi svolgere dei lavori per i quali altrimenti non si avrebbe tempo,  anche pensare di cucinare qualcosa di piacevole o vedere un bel film. Si può considerare anche l’opportunità di svolgere attività fisica perché aiuta ad abbattere lo stress, naturalmente senza allontanarsi da casa.


È altresì auspicabile conservare per quanto possibile i ritmi quotidiani: cercare nonostante la situazione eccezionale di trascorrere il tempo nel solito modo. Alzarsi alla stessa ora, occuparsi dapprima delle cose da sbrigare e prendersi in un secondo momento un po' di tempo libero, anche andare a mangiare e a letto allo stesso orario.

 

Download
Pieghevole vademecum coronavirus elaborato dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi
pieghevole-vademecum-coronavirus-CNOP-9-
Documento Adobe Acrobat 3.8 MB
Download
Guida antistress per i cittadini in casa elaborato dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi
Guida-anti-stress-per-i-cittadini-in-cas
Documento Adobe Acrobat 898.1 KB

Scrivi commento

Commenti: 0