I disturbi d'ansia

 

Segue una breve descrizione dei disturbi d'ansia così come sono presentati nel Manuale Diagnostico dei Disturbi Mentali (DSM IV).

 

L'attacco di panico corrisponde a un periodo preciso durante il quale vi è l’insorgenza improvvisa di intensa apprensione, paura o terrore, spesso associati con una sensazione di catastrofe imminente. Durante questi attacchi sono presenti sintomi come dispnea, palpitazioni, dolore o fastidio al petto, sensazione di asfissia o di soffocamento, e paura di “impazzire” o di perdere il controllo.


L’agorafobia è l’ansia o l’evitamento verso luoghi o situazioni dai quali sarebbe difficile (o imbarazzante) allontanarsi o nei quali potrebbe non essere disponibile aiuto in caso di un Attacco di Panico o di sintomi tipo panico.


Il disturbo di panico senza agorafobia è caratterizzato da ricorrenti Attacchi di Panico inaspettati, riguardo ai quali vi è una preoccupazione persistente.

 

Il disturbo di panico con agorafobia è caratterizzato sia da ricorrenti Attacchi di Panico inaspettati che da Agorafobia.


L’agorafobia senza anamnesi di disturbo di panico è caratterizzata dalla presenza di Agorafobia e di sintomi tipo panico senza anamnesi di Attacchi di Panico inaspettati.


La fobia specifica è caratterizzata da un’ansia clinicamente significativa provocata dall’esposizione a un oggetto o a una situazione temuti, che spesso determina condotte di evitamento.


La fobia sociale è caratterizzata da un’ansia clinicamente significativa provocata dall’esposizione a certi tipi di situazioni o di prestazioni sociali, che spesso determina condotte di evitamento.


Il disturbo ossessivo-compulsivo è caratterizzato da ossessioni (che causano ansia o disagio marcati) e/o compulsioni (che servono a neutralizzare l’ansia).


Il disturbo post-traumatico da stress è caratterizzato dal rivivere un evento estremamente traumatico accompagnato da sintomi di aumento dell’arousal e da evitamento di stimoli associati al trauma.


Il disturbo acuto da stress è caratterizzato da sintomi simili a quelli del Disturbo Post-traumatico da Stress che si verificano immediatamente a seguito di un evento estremamente traumatico.


Il disturbo d’ansia generalizzato è caratterizzato da almeno 6 mesi di ansia e preoccupazione persistenti ed eccessive.


Il disturbo d’ansia dovuto ad una condizione medica generale è caratterizzato da sintomi rilevanti di ansia ritenuti conseguenza fisiologica diretta di una condizione medica generale.


Il disturbo d’ansia indotto da sostanze è caratterizzato da sintomi rilevanti di ansia ritenuti conseguenza fisiologica diretta di una droga di abuso, di un farmaco o dell’esposizione ad una tossina.


Il disturbo d’ansia non altrimenti specificato viene incluso per la codificazione di disturbi con ansia o evitamento fobico rilevanti che non soddisfano i criteri per nessun specifico Disturbo d’Ansia definito in questa sezione (o sintomi di ansia a proposito dei quali sono disponibili informazioni inadeguate o contraddittorie).


Poiché il disturbo d’ansia di separazione (caratterizzato da ansia legata alla separazione dalle figure genitoriali) di solito si manifesta nell’infanzia, è da intendersi come un disturbi solitamente diagnosticati per la prima volta nell’infanzia.

 

L’evitamento fobico limitato al contatto sessuale genitale con un partner sessuale viene classificato come disturbo di avversione sessuale ed è da intendesi come un  disturbo sessuale e dell’identità di genere.

 

Accade di frequente che un persona che soffre di un disturbo d'ansia manifesti anche sintomi considerati parte di un altro disturbo d'ansia; in questo caso si parla di comorbilità. Ciò dipende da due fattori: innanzitutto dal fatto che i sintomi che rientrano in questa categoria di disturbi non sono completamente specifici; per esempio i segni somatici dell'ansia (sudorazione, battito cardiaco accelerato ecc.) sono comuni sia al disturbo di panico, sia a quello d'ansia generalizzato che al disturbo post-traumatico da stress. In secondo luogo, le teorie correnti circa l'origine dei disturbi d'ansia sono applicabili a più di un disturbo; è stato proposto, per esempio, che l'incapacità di controllare i fattori di stress in cui ci si imbatte sia un aspetto importante nell'origine sia delle fobie che del disturbo d'ansia generalizzato.

Segue una breve descrizione dei disturbi d'ansia così come sono presentati nel Manuale Diagnostico dei Disturbi Mentali (DSM IV)


 

Per porre quesiti e/o se hai eventuali dubbi puoi utilizzare anche un modulo presente del sito per contattare il sottoscritto.

Se desideri approfondire il problema dei disturbi d'ansia questi sono alcuni siti di riferimento (il sottoscritto non si assume responsabilità alcuna per quanto attiene a siti web diversi dal proprio):

- LIDAP : per il disturbo di panico

- FOBIA SOCIALE.COM

- FORUM IPERIDROSI ERITROSI ERITROFOBIA

Dott. Cristian Garbin

Psicologo Psicoterapeuta

Cell. 347 7122910